Kappa Maki sushi con cetrioli: ricetta completa

kappa makiI Kappa Maki sono senza dubbio tra i tipi di sushi più famosi.

Hanno una particolarità: sono rotoli sushi vegetariani. Anziché utilizzare pesce crudo, infatti, hanno come ripieno solo il cetriolo. Per questo motivo sono ottimi per chi non mangia pesce (o semplicemente per chi preferisce le verdure!).

Questi piccoli rotoli sushi sono ottimi come stuzzichini per l’ora dell’aperitivo, o come snack gustoso. L’alga nori all’esterno consente di non sporcarsi le mani se si decide di non usare le bacchette cinesi.

Il gusto che il cetriolo offre a questo piatto è davvero ottimo. Una fragranza e una freschezza che risaltano insieme al riso. Ancora meglio quando al cetriolo si lascia la buccia esterna, che ne valorizza il sapore.

Adesso che abbiamo spiegato cosa sono i Kappa Maki vediamo come si preparano con la nostra ricetta completa. Come sempre trovate indicati tutti gli ingredienti.

Indice dei Contenuti
Ingredienti per 4 persone
Kappa Maki con cetriolo: come prepararli

Ingredienti per 4 persone

Nella scheda sotto potete trovare tutti gli ingredienti per preparare i Kappa Maki con cetriolo.

Kappa MakiIngredienti (4 persone)
Riso shari350 g
Cetriolon.1
Alga Norin.2 fogli
Salsa Wasabisecondo il gusto personale (è sufficiente piccola quantità)
Salsa di soiaper intingere sushi

Per quanto riguarda gli strumenti da avere a disposizione è necessario il Makisu, il tradizionale tappetino per fare il sushi. Potete scegliere sia la versione in bambù (in questo caso da coprire con pellicola per alimenti) sia quella moderna in silicone. Preparate anche una piccola bacinella con acqua fredda, vi servirà per inumidire le mani prima di maneggiare il riso.

Una piccola nota sul cetriolo. Per prepararli potete utilizzare i cetrioli in vendita al supermercato. C’è da precisare, però, che non sono uguali ai cetrioli giapponesi. Questi ultimi, infatti, sono leggermente più sottili.

Altro piccolo ma efficace consiglio. Quando scegliete il cetriolo cercate di prendere uno che abbia la forma quanto più regolare possibile (senza curvature). Questo perché tagliarlo in piccoli pezzettini, che andranno a creare il ripieno, sarà operazione decisamente più semplice.

Kappa Maki con cetriolo: come prepararli

Vediamo quali sono tutti i passaggi della ricetta dei Kappa Maki.

  • Partiamo dal cetriolo. Tagliate le estremità, in modo che il cetriolo abbia la stessa lunghezza del foglio di alga nori. A questo punto tagliate il cetriolo in 4 parti. Importante è creare 4 bastoncini di dimensioni simili. Fate attenzione a togliere i semi, utilizzando un cucchiaino;
  • Prendete adesso i 4 bastoncini e tagliateli esattamente a metà. Il risultato sono 8 bastoncini di uguali dimensioni. Per ogni rotolo di Kappa Maki utilizzate 1 bastoncino. Se ne avanzano qualcuno potete conservarli in frigorifero;
  • Posizionate il foglio di alga nori, con la parte lucida verso il basso, sul tappetino per sushi. Dividete il foglio in 2 parti;
  • Bagnare le mani con l’acqua fredda preparata in precedenza;
  • Sul foglio di alga nori lasciate uno spazio di circa 1 cm sul lato superiore (quello, per intendersi, più lontano da voi). A questo punto con le mani spargete il riso sul foglio di alga nori in modo uniforme e compatto. Attenzione a non utilizzare troppo riso, lo strato deve essere sufficientemente sottile;
  • Ponete un bastoncino di cetriolo al centro del riso. Potete aggiungere, se volete, una piccola punta di salsa wasabi (non a tutti è gradita, visto il suo sapore piuttoto forte e pungente);
  • A questo punto per arrotolare il Kappa Maki seguite le istruzioni del nostro approfondimento sugli Hosomaki. Per comodità, inoltre, qua sotto potete trovare un video tutorial che spiega esattamente la tecnica da utilizzare;
  • Una volta pronto il rotolo tagliatelo in 6 – 8 pezzi. Ricordate che i Kappa Maki devono essere piccoli rotolini, quindi il diametro di ognuno non deve essere eccessivo. Utilizzate un tagliare asciutto ed un coltello affiliato e umido. Importante che sia umido in modo che non si incolli con il riso. E’ sempre preferibile, dopo ogni taglio, pulire il coltello.

Volete un consiglio per renderli ancora più buoni? Quando i rotoli sono pronti copriteli con la pellicola trasparente da cucina o una tovaglietta umida fino a che non sono pronti per essere tagliati. In questo modo si conserveranno meglio.

Assolutamente non metteteli in frigo, non farete altro che rovinare la consistenza del riso. Se volete altri consigli leggete il nostro approfondimento su come preparare il sushi a casa.

Vi invitiamo, infine, ad iscrivervi al gruppo privato Facebook Io Faccio Sushi, la grande community di appassionati come te. Trovi consigli, idee, ricette e puoi condividere foto e video del sushi preparato con le tue mani!

Inserisci il tuo commento

Sono Alessandro e non sono un “normale” appassionato di Sushi, anzi (devo essere sincero!) all’inizio odiavo il Sushi. Proprio così, il suo sapore proprio non mi convinceva. Questo almeno all’inizio. Perchè se l’amore per il Sushi non è nato fin da subito quando è “esploso” non mi ha più abbandonato. Da quel momento ho voluto sperimentare i diversi sapori della tradizione giapponese (non soltanto legati al Sushi!) e soprattutto ho sempre più desiderato di preparlo con le mie mani. Per questo motivo negli ultimi anni mi sono messo alla ricerca dei migliori blog per provare ricette da fare a casa. Ho affinato la mia tecnica e di certo ho ancora molto da imparare! Ho deciso di aprire Sushiacasa per condividere tutto quanto ho imparato! Oltre a questo ho aperto il gruppo Facebook “Io Faccio Sushi!” con un obiettivo ambizioso quanto semplice: creare il gruppo di appassionati sushi più grande in Italia! Condivido i contenuti del sito anche sulla pagina FB ufficiale “Sushiacasa.it”.