Sushi al Supermercato: come scegliere bene

sushi al supermercatoAcquistare sushi al Supermercato? Sì, con le dovute attenzioni!

Se mentre fate la spesa vi prende voglia di sushi oggi i principali supermercati italiani sono attrezzati per soddisfarla.

Del resto stiamo parlando di un prodotto che ormai ha conquistato moltissimi italiani. Vi sarà capitato di mangiare sushi Esselunga o sushi Auchan (a seconda della regione in cui vi trovate).

Oggi, dopo aver parlato di come fare il sushi a casa e di come si mangia il sushi, ci soffermiamo proprio su questo argomento. Conviene acquistarlo al supermercato o no?

La domanda che spesso ci si pone è: dove acquistarlo per essere sicuri di poter gustare un prodotto fresco, preparato in modo impeccabile e sano? C’è il rischio che si tratti di sushi congelato?

Ci si può fidare? Certo che sì come abbiamo anticipato. Oggi diamo una risposta a tutte quelle domande.

Indice dei Contenuti
Sushi da asporto: dove acquistarlo? Anche al supermercato!
Il sushi del supermercato è buono se si sa come sceglierlo
Sushi al Supermercato: le regole d’oro da seguire per l’acquisto
Il sushi del supermercato è sicuro e igienico?
La qualità
Come portarlo a casa senza interrompere la catena del freddo
I consigli per consumarlo al meglio
Le recensioni online

Sushi da asporto: dove acquistarlo? Anche al supermercato!

Molte persone amano mangiare sushi più volte a settimana. Tuttavia, sia per motivi di tempo che economici, non tutti hanno la possibilità di frequentare così spesso il ristorante giapponese o anche solo un economico Kaiten Sushi (ristorante con nastro).

Le alternative possibili restano quindi due. La prima sono i take away giapponesi. L’altra, una novità degli ultimi anni, è acquistare sushi al supermercato.

Quali sono i vantaggi che offre acquistare sushi al supermercato?

  • soddisfa voglie improvvise, senza bisogno di dover organizzare una cena fuori;
  • evita di dover passare, dopo aver fatto la spesa, al ristorante d’asporto giapponese. Eviterete di fare la fila per ordinare la cena da consumare a casa;
  • è spesso economico. Al supermercato, infatti, si trovano di frequente sconti;
  • in molti supermercati è preparato addirittura espresso. E’ il caso di Carrefour che ha di frequente dei punti sushi dove è possibile sedersi e mangiarlo non appena preparato. Addirittura si può trovare anche ottimo sashimi (leggete il nostro approfondimento sulla differenza tra sushi e sashimi).

Dopo aver parlato dei vantaggi torniamo alla domanda iniziale. Il sushi è un cibo particolare. Ci si può davvero fidare di acquistarlo in un supermercato o un discount?

Il sushi del supermercato è buono se si sa come sceglierlo

Per avere la certezza di pranzare o cenare con un ottimo sushi dovete prestare attenzione all’etichetta.

Generalmente il sushi al supermercato viene venduto porzionato in vaschette di plastica trasparenti. Si trova nel banco frigo o comunque in un reparto refrigerato.

Sulla confezione deve necessariamente e obbligatoriamente essere presente un’etichetta che certifichi:

  • il nome dei pezzi di sushi contenuti;
  • l’elenco degli ingredienti di ciascun pezzo di sushi;
  • la data di preparazione;
  • la data di scadenza;
  • il luogo in cui il sushi è stato confezionato.

Si consiglia categoricamente di evitare l’acquisto di sushi non fornito di etichetta completa. Anzi, se dovesse capitare di vedere confezioni non provviste è bene farlo presente alla direzione.

Sushi al Supermercato: le regole d’oro da seguire per l’acquisto

Ecco come valutare se una confezione di sushi al supermercato è da considerarsi di ottima qualità oppure no.

Il primo passo da fare, dopo aver controllato la presenza dell’etichetta a norma di legge, è osservarlo. Un buon sushi deve soddisfare anche l’occhio. Deve essere, quindi, ben presentato, preparato a regola d’arte. Ad una prima osservazione è abbastanza semplice.

Vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento relativo al pesce fresco.

Un’altra cosa importante a cui fare attenzione sono le date. Il sushi venduto al supermercato deve essere stato preparato e confezionato in giornata. Deve, inoltre, essere consumato entro il giorno dopo. Questo è un dato che dà una buona sicurezza sulla qualità di questo prodotto. Infatti, periodi di scadenza troppo lunghi possono far sospettare l’utilizzo di conservanti o additivi chimici.

Queste procedure non solo tolgono genuinità al pesce crudo, alle alghe (tra cui la nori) e agli altri ingredienti del sushi ma ne modificano nettamente il sapore.

Il sushi del supermercato è sicuro e igienico?

Altro aspetto positivo è la garanzia della sicurezza per l’igiene alimentare. I supermercati, infatti, sono sottoposti a rigidi controlli.

E, così come accade per tutti gli esercizi commerciali, sono sottoposti alla normativa europea che prevede la vendita di solo sushi prodotto con pesce abbattuto. L’abbattimento a basse temperature è una procedura in grado di distruggere tutti i batteri e i microrganismi parassiti che il pesce può contenere.

La qualità

Può, inoltre, rappresentare una buona scelta per chi vuole approcciarsi al mondo della cucina giapponese per la prima volta.

Infatti, anziché spendere cifre importanti al ristorante giapponese senza sapere se ciò che il menù offre piace o no, meglio provare ad assaggiare il sushi a casa propria, con una spesa contenuta.

Molti supermercati vendono delle vaschette di sushi ottimo. D’altra parte non si può pensare che la qualità sia la stessa dei migliori ristoranti nipponici. La quantità di pesce è generalmente minore, a favore dell’utilizzo di un maggior quantitativo di riso. La qualità stessa di ogni singolo ingrediente, ad esempio la tipologia del riso, le alghe, l’avocado è spesso inferiore rispetto a quella delle materie prime scelte dai maestri giapponesi che gestiscono i propri locali di ristorazione.

Oltre a questo non troverete in vendita molti tipi di sushi. Anzi, troverete i principali come uramaki, hosomaki e nigiri. In alcuni casi, come il sushi Esselunga, si può trovare anche temaki.

D’altra parte i tipi di pesce utilizzati sono pochi. Solitamente salmone, tonno, gamberi o surimi.

Per questo motivo, se volete provare sapori diversi, il ristorante giapponese è sempre la soluzione migliore. Ma, come abbiamo detto, per chi si approccia per le prime volte al sushi può essere una buona base da cui partire.

Come portarlo a casa senza interrompere la catena del freddo

Per evitare che il sushi si deteriori durante il tragitto verso casa, è importante inserirlo in una borsa per surgelati o termica. Esistono dei sacchetti appositi per il trasporto dei prodotti congelati. Costano pochi centesimi di euro e garantiscono la buona conservazione dei prodotti refrigerati per brevi tragitti.

Una volta giunti a casa bisogna immediatamente riporre il sushi nel frigo. Qua deve rimanere fino al momento del suo consumo. È fondamentale ricordare alcune piccole regole, da seguire scrupolosamente:

  • non lasciare il sushi in auto, nemmeno se inserito in un sacchetto termico, per lunghi periodi di tempo. Optare per l’acquisto al supermercato solo se si ha la certezza di andare subito a casa dopo aver fatto la spesa;
  • non lasciare il sushi fuori dal frigorifero, a meno che non s’intenda consumarlo immediatamente.

Importante è rispettare la catena del freddo, senza interromperla. Le conseguenze per la salute potrebbero essere piuttosto serie.

I consigli per consumarlo al meglio

Prima di servire il sushi in tavola è consigliabile tirarlo fuori dal frigo e lasciarlo riposare 20-30 minuti. Così potrà raggiungere la temperatura ambiente, ideale per esaltare il sapore di questo piatto.

Naturalmente, si possono servire salse giapponesi per accompagnare il sushi del supermercato. Salsa wasabi e salsa di soia, ma anche zenzero marinato. Tutto come al ristorante, ma nella comodità della propria casa.

Ultimo consiglio, infine, è di mangiarlo con le bacchette cinesi. Un ottimo modo per fare pratica e capire come usare le bacchette al meglio.

Le recensioni online

Online è possibile accedere a molte informazioni per quanto riguarda la qualità e la bontà del sushi nei più famosi supermercati.

Se si vuole essere sicuri di acquistare un buon sushi a prezzo interessante, è possibile fare una ricerca su Google. Sono numerose le recensioni dei consumatori. La condivisione di queste informazioni sul web è davvero utile, in quanto si può avere accesso a pareri disinteressati, sinceri e dettagliati e regolarsi di conseguenza per i propri acquisti.

Inserisci il tuo commento

Sono Alessandro e non sono un “normale” appassionato di Sushi, anzi (devo essere sincero!) all’inizio odiavo il Sushi. Proprio così, il suo sapore proprio non mi convinceva. Questo almeno all’inizio. Perchè se l’amore per il Sushi non è nato fin da subito quando è “esploso” non mi ha più abbandonato. Da quel momento ho voluto sperimentare i diversi sapori della tradizione giapponese (non soltanto legati al Sushi!) e soprattutto ho sempre più desiderato di preparlo con le mie mani. Per questo motivo negli ultimi anni mi sono messo alla ricerca dei migliori blog per provare ricette da fare a casa. Ho affinato la mia tecnica e di certo ho ancora molto da imparare! Ho deciso di aprire Sushiacasa per condividere tutto quanto ho imparato! Oltre a questo ho aperto il gruppo Facebook “Io Faccio Sushi!” con un obiettivo ambizioso quanto semplice: creare il gruppo di appassionati sushi più grande in Italia! Condivido i contenuti del sito anche sulla pagina FB ufficiale “Sushiacasa.it”.