Il Sushi

Il Sushi negli ultimi anni ha conquistato sempre più persone. In Italia sono ormai molti i ristoranti che servono sushi giapponese, dai comuni All you can eat (con nastro o senza) a quelli di fascia medio alta gestiti da sushi chef e dove la tradizione è rispettata nei minimi dettagli, un po’ come mangiare sushi in Giappone.

In realtà se per noi italiani si tratta di una novità degli ultimi anni non lo è certo per chi abita i paesi asiatici. Le origini risalgono, infatti, a circa un secolo fa. L’abitudine di mangiare pesce crudo fu introdotta in Giappone durante il periodo Kamakura (1185 – 1333) dalla Cina.

Di certo non era sushi come lo intendiamo oggi. Il pesce si mangiava mescolato con verdure , scalogno e aglio. Una “pratica” che per centinaia di anni è rimasta prerogativa dall’aristocrazia.

Quello che conosciamo oggi fece la sua prima comparsa intorno al 1800. Il luogo di nascita è la città di Edo, oggi Tokyo. Proprio qua un ambulante iniziò a vendere piccoli bocconcini di riso insaporiti accompagnati da piccole fettine di pesce crudo. Fu subito un grandissimo successo. Oggi rappresenta una parte importante della tradizione giapponese.

Per quanto riguarda il “sushi italiano“, o meglio quello che viene servito negli all you can eat, ha molte differenze rispetto alla tradizione. Questo per adeguarlo al gusto di noi occidentali.

Su Sushiacasa trovate molti approfondimenti, guide, ricette, ingredienti e curiosità. Per conoscere non solo il sushi giapponese ma anche la tradizione di cui fa parte. Mai come in questo caso, infatti, è importante conoscere non soltanto come si realizzano i piatti ma anche origini, storia e tradizione. Ed il Giappone è paese ricco di questi elementi tutti da conoscere.